Archivio

Archivio dell'autore

Pasta mare e monti all’impazzita, ovvero zucchine seppioline gamberi e scampi!

Facciamo saltare la paste ancora al dente e buon appetito….

Ecco quello che ho fatto:

Ho tagliato a rondelle due belle zucchine, le fatte cucinare con un poco di olio, le ho bagnate con del brodo di pesce che ho fatto con i gusci dei gamberi,

ho aggiunto delle seppioline tagliate a pezzettini, una volta ammorbidite per bene ho aggiunto il pomodorino schiacciato, e ho fatto cuocere per un po..,

in ultimo ho messo i gamberi…

Nel frattempo ho fatto cuocere i mei bei spaghetti al dentone nell’altra pentola e successivamente gli scolati nella pentola del sughetto, portandoli

a cottura…

Dimenticavo non lasciate fuori gli scampi che vanno messi due minuti prima perché cuocciono subito…

Appena cambiano colore è tutto pronto..

Buon Appetito..

( Se non ci accompagnate un bel bianco fresco, li gustate solo a metà..)

Categorie:Uncategorized

Capesante Gratinate

Ingredienti fonte http://www.giallozafferano.it

■ Preparazione

Capesante gratinate

Mescolate in una terrina il pane grattugiato, il prezzemolo, il formaggio, l’aglio schiacciato, il pepe (1), un pizzico di sale , aggiungete  3/4 dell’olio (2) e il brodo (quanto basta per ottenere un composto cremoso, ne troppo asciutto ne troppo liquido)(3).

Capesante gratinate

Dopo avere ben amalgamato gli ingredienti, ottenendo una preparazione omogenea cremosa ma non liquida, mettete tutte le capesante in una teglia (5), e ricopritele con la farcia che avete preparato (6) e irroratele d’olio.

Fate preriscaldare il forno a 200° e fate cuocere le vostre capesante per almeno 10-15 minuti fino a che la farcia abbia acquisito un bel colorito dorato.

Sfornate e servite le capesante gratinate ancora calde…buon appetito!

Categorie:Antipasti

Bomboloni con lievito madre alla crema pasticcera

190 g di farina 00
70 g di frumina
250 g di farina di Manitoba
150 gr di pasta madre

80 g di zucchero

5 g di sale
50 ml di olio di mais
2 uova
200 ml di latte tiepido
1 aroma di vaniglia paneangeli

Ho usato l’impastatrice sciogliendo il lievito madre in 100 ml di latte tiepido, dopo di che ho aggiunto tutti gli ingredienti liquidi, uova ecc., e in ultimo ho aggiunto le diverse farine setacciate con un colino a maglie larghe. Impastate per bene, l’ho fatto per due volte per un tempo di circa 30 minuti. Riponete in una ciotola di vetro, coprite con un panno umido e mettete il tutto a riposare in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria per almeno 6 ore.  Io ho messo l’impasto nel forno spento con la luce accesa. Trascorso questo tempo formate delle palline d’impasto della grandezza desiderata. Lasciate lievitare altre due ore in forno spento a 30° nella teglia imburrata. Cuocete poi a 180°per 15 minuti nel ripiano alto del forno.

Una volta cotti sembrano dei panini al latte dolci ho fatto un buco sopra e li ho riempiti di crema pasticcera con il sac à poche.

RICETTA CREMA PASTTICCERA fonte http://www.cilieginasullatorta.it/2009/02/crema-pasticciera.html

Ingredienti

  • 500 g di latte intero fresco
  • 2 fialette aroma vaniglia pane angeli
  • 100 g di tuorli (circa 4) a temperatura ambiente
  • 120 g di zucchero
  • 40 g di maizena

Versare il latte in un pentolino, aggiungervi l’aroma di vaniglia o la scorza di limone (solo la parte gialla) e portare a bollore; togliere la pentola dal fuoco e se decidete per il limone lasciare in infusione per almeno 30 minuti, in modo che la scorza di limone rilascino tutto il loro aroma, filtrare il tutto in una pentola pulita. Lavorare i tuorli con lo zucchero senza montare il composto, sarebbe inutile e controproducente, unire la maizena setacciata e amalgamare il tutto con cura. Rimettere il latte sul fuoco e, prima che raggiunga il bollore, toglierlo dal fuoco ed incominciare a versarlo quasi a filo nel composto di tuorli mescolando velocemente e senza sosta in modo da temperare le uova; quando la metà (circa) del latte è stato versato, è possibile versare tutto il composto contenente i tuorli nel pentolino, assieme al latte rimasto (sempre mescolando!). Rimettere la pentola sul fuoco molto dolce e, mescolando di continuo con una spatola, portare a cottura la crema senza smettere di mescolare fino a quando non raggiungerà la giusta consistenza (se avete il termometro, la temperatura deve raggiungere gli 82°C). Una volta cotta versarla subito in un recipiente di vetro e dare una mescolata in modo da far scendere velocemente la temperatura (altrimenti continua a cuocere), Lasciar intiepidire la crema avendo cura di mescolarla di tanto in tanto.

Categorie:Dolci

Panettone Mandorlato

Venerdi, sabato e domenica, ho deciso di provare a fare un panettone con la ricetta di vittorio di http://www.vivalafocaccia.com ecco come è venuto..

Categorie:Pane, Uncategorized

Focaccia Valdostana

19 febbraio 2010 Lascia un commento

FOCACCIA ALLA SALVIA

Ingredienti:

– 300 g di farina di frumento;
– 15 g di lievito di birra fresco;
– una manciata di foglie di Salvia;
– 1 tazza di latte;
– olio extravergine d’oliva;
– sale.
Procedimento:

Mescolate la farina al sale e disponetela a fontana sulla spianatoia.
Stemperate il lievito in poca acqua tiepida e versatelo al centro della farina; unite anche due cucchiai di olio e iniziate a impastare unendo il latte tiepido fino a ottenere un impasto morbido ed elastico, della consistenza del lobo di un orecchio. Dategli una forma a palla, copritelo con un canovaccio umido e lasciatelo lievitare in un luogo caldo e riparato da correnti d’aria.
Trascorse circa 2 ore, manipolate nuovamente l’impasto, unendovi la Salvia finemente tritata.
Stendetelo poi in una teglia unta d’olio, bucherellatene la superficie con i rebbi di una forchetta e conditelo con un giro d’olio.
Fate cuocere la focaccia in forno già caldo a 200 °C per circa 20 minuti.

Categorie:Valle D'Aosta

Schiacciatina Mantovana

16 febbraio 2010 1 commento

Ingredienti:

500g. farina 0
250g. di acqua
15g. di lievito di birra
150g. di strutto
15g. di sale

30g. di olio extra vergine d’oliva


Sciogliere il lievito in 200 ml di acqua tiepida e nell’acqua rimanente sciogliere il sale. Amalgamare gli ingredienti e lavorari finchè l’impasto sarà omogeneo unendo lo strutto a poco a poco. Lavorare fino a completo assorbimento (circa 15 minuti lavorando e battendo per ricavare un impasto meno appiccicoso). Ricavare delle palline di circa 50g. l’una e lasciarle lievitare coperte per 15 minuti.
Schiacciarle col matterello fino ad uno spessore di 3/5mm. ottenendo dei rettangoli di circa 13x17cm., ma sono belle e buone anche diverse fra loro.
Bucherellare la superficie con una forchetta o con il rullo apposito, spennelarle con l’olio e lasciarle lievitare di nuovo per 15 minuti. Cuocere in forno a 190° per circa 12/15 minuti.

Categorie:Lombardia

Pane Sfogliato – Pan de Hojaldre

16 febbraio 2010 Lascia un commento

fonte http://www.cindystar.it

Ho trovato la ricetta di questo splendido pane che mi ha fatto venire voglia di provare a farlo poi vi dirò come è uscito..

pan de hojaldre - pane sfogliato
Dose per un filone o due pani piccoli

Lievitino:
50 gr. farina 0
30 gr. acqua
2 gr. lievito di birra fresco

Impasto:
250 gr. farina 0
125 gr. acqua
mezzo cucchiaio di olio extravergine di oliva per l’impasto
10 gr. lievito di birra fresco
5 gr. sale
30 gr. di olio extravergine di oliva per sfogliare*

* solo 20 gr. se si decide di fare due pani piccoli

Amalgamare tutti gli ingredienti del lievitino e far lievitare fino al raddoppio.
Con la dose di farina dell’impasto fare la fontana, metterci l’acqua nel mezzo, scioglierci il lievito di birra fresco e il lievitino spezzettato, aggiungere l’olio, iniziare a prendere la farina ed impastare, aggiungere il sale e finire di impastare senza lavorare troppo l’impasto.
Nel Bimby: sciogliere il lievito nell’acqua 10 sec. vel. 3, aggiungere la farina e mescolare 30 sec. vel. 3.Coprire col boccale e il misurino e lasciare lievitare al raddoppio. Aggiungere quindi l’acqua e il lievito di birra e mescolare a vel. 3 per 30 sec. Fermare il Bimby, aggiungere la farina e il sale e impastare 1 min. a vel. 6 poi 30 sec. Spiga. Togliere la pasta dal boccale, dare una brevissima menata a mano.

Fare un filone di circa 20cm. e lasciarlo riposare sul tavolo per una ventina di minuti coperto con un canovaccio o una ciotola.

Filone unico

pan de hojaldre - pane sfogliato
1 – Senza rilavorarlo e sul tavolo infarinato, stenderlo in un rettangolo di circa 20×50. Ungerlo con metà dei 30g. di olio (con le dita o con un pennello) e chiuderlo cosi:
2 – dal lato corto del rettangolo fare una piega verso il centro fino a metà,
3 – la stessa piega dall’altro lato corto verso il centro,
4 – ripiegare le due parti una sull’altra. Si avranno così 4 strati.
5 – Fissare bene i bordi per non far uscire l’olio, infarinare di nuovo il tavolo e anche la pasta in modo che non attacchi al matterello. Tirare ancora una sfoglia sottile di circa 60×40 senza preoccuparsi se esce un po’ di olio, è inevitabile.
6 – Ungere la sfoglia col rimanente olio fino ad un paio di centimetri dal bordo e poi arrotolarla dal lato corto senza stringere troppo e cercando di alzare leggermente la pasta mano a mano che si arrotola in modo da mantenere all’interno del rotolo l’olio, che altrimenti potrebbe fuoriuscire tutto verso la fine della sfoglia.
7 e 8 – Appoggiare il rotolo su una placca da forno con la falda sotto, con la lametta incidere profondamente lasciando uno spazio centrale di 3cm e arrivando fino a un paio dalla chiocciola laterale. Pennellare con poco olio e lasciare lievitare fino al raddoppio (di solito 1 oretta), quindi infornare a 200° per 30/35 minuti.

Se fatto prima meglio scaldare il pane 3/4 minuti prima di servirlo.

pan de hojaldre - pane sfogliato
Due pani piccoli
pan de hojaldre - pane sfogliato

1 – Stendere la pasta formando un rettangolo di circa 25×35 er tagliarlo a metà dal lato lungo.
2 e 3 – Ungere le sfoglie con l’olio e poi arrotolarle dal lato corto senza stringere troppo e cercando di alzare leggermente la pasta mano a mano che si arrotola in modo da mantenere all’interno del rotolo l’olio, che altrimenti potrebbe fuoriuscire tutto verso la fine della sfoglia.
5 – Appoggiare i rotoli su una placca da forno con la falda sotto, con la lametta incidere profondamentefino a un paiodi centimetri dalle estremità.
6 – Pennellare con poco olio e lasciare lievitare fino al raddoppio (di solito 1 oretta), quindi infornare a 200° per 30/35 minuti.

Se fatto prima meglio scaldare il pane 3/4 minuti prima di servirlo.

pan de hojaldre - pane sfogliato

Categorie:Pane